scuola@umanimalmente.it +39 331 4642747

Pet Therapy
06 Agosto 2022

Il principio attivo della Pet Therapy in 3 parole

Vi siete mai chiesti perché le parole “Pet Therapy” ci affascinano così tanto? Non sappiamo nemmeno perché, ma ci crediamo! Può essere perché molti di noi hanno avuto un animale che gli ha trasmesso delle emozioni intense o perché abbiamo avuto amici che ci hanno coinvolto raccontandoci delle storie legate al loro speciale rapporto con un animale. Sta di fatto che è così. Leggiamo “Pet Therapy” e pensiamo che gli animali possano aiutare gli uomini, fare loro del bene, migliorare la loro vita.

principio attivo2La motivazione reale che ci permette di affermare questo non la conosciamo così a fondo. E’ semplicemente questione di senso comune. Tuttavia la Pet Therapy, o meglio, la disciplina che si occupa di come le persone animali possano migliorare la loro qualità di vita attraverso la corretta e positiva relazione con gli animali, possiede delle basi scientifiche e si fonda su teorie che ci spiegano come funzionano la mente umana e quella animale. Gli uomini e gli animali sono proprio così diversi? E se lo sono, com’è possibile che ci venga così naturale ricercare la loro vicinanza? Tre semplici parole, che costituiscono il principio attivo della pet therapy, ci possono aiutare a comprendere quest’attrazione: 

1- EVOLUZIONE Noi esseri umani siamo, come tutti gli altri animali presenti sulla terra, il risultato di continui adattamenti all’ambiente: una sorta di bricolage dell’evoluzione. Abbiamo sviluppato delle strategie di sopravvivenza sempre più sofisticate, alcune di queste comuni ad altre specie animali. Con le specie sociali, in particolare, condividiamo delle strutture cerebrali che ci permettono di “parlare la stessa lingua”, quella delle emozioni! Così lo sguardo del nostro cane di famiglia ci trasmette molto più di mille parole e ci stupiamo quando comprendiamo il nostro gatto solo dal movimento della sua coda o il nostro uccellino dai suoi cinguettii. 

2 - CRESCITA Oltre a comprendere gli altri animali, specialmente quelli sociali come noi, ci siamo spinti oltre… abbiamo invitato all’interno della famiglia umana quelli che potevano collaborare con noi, come i cani ed i cavalli, per esempio. Una convivenza lunghissima che continua tutt’ora e che ci ha trasformati entrambi in quello che siamo oggi. Abbiamo imparato dai lupi strategie di caccia che utilizziamo ancora oggi come tattiche di guerra, ma più di tutto abbiamo stretto legami con animali che si sono trasformati in validi compagni, occupando talvolta il posto di membri della nostra famiglia, come il cane. Questi animali, a loro volta si sono modellati sempre di più sotto la spinta delle richieste dell’ambiente umano, uscendone trasformati ed acquisendo delle nuove capacità. Questa crescita comune si traduce in pet therapy: i nostri animali che collaborano con noi con l’obiettivo di arricchirci dal punto di vista emotivo, cognitivo e comportamentale e di portare questa crescita al servizio di altre persone malate o bisognose di cura ed affetto. 

principio attivo33 - CAMBIAMENTO Così due menti simili a livello emotivo e per alcune funzioni cognitive semplici entrano in relazione influenzandosi reciprocamente. La mente umana e quella animale, evolutesi insieme, continuano il loro viaggio di crescita guidate oggi da terapisti della mente che in maniera strategica orientano il cambiamento verso il raggiungimento di obiettivi che migliorano la vita di entrambi. Il legame che si crea tra individui umani e animali produce un cambiamento irreversibile nella mente di entrambi, che si espande a macchia d’olio. Un contagio emotivo che coinvolge proprio tutti: l’animale, il suo conduttore, i pazienti, il terapeuta! Se non è questa la magia della pet therapy, allora che cos’è?

 

Dott.ssa Miriam Borra
Psicologa e psicoterapeuta; Responsabile di progetto; Referente di intervento TAA/EAA; Coadiutore del cane, del gatto e altri animali da affezione in IAA; Educatore cinofilo CSEN.

Seguici su
UAM - Umanimalmente
  • Via Grugliasco, 11, 10040
    Dojrone (TO)
  • +39 331 4642747
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© UAM - Umanimalmente 2022 - P.IVA 10199750018  - Privacy Policy - Cookie Policy - Credits