scuola@umanimalmente.it +39 331 4642747

F.A.Q.

La pet therapy è lavoro o volontariato?

In Italia la pet therapy è riconosciuta come una vera e propria professione! Attraverso le linee guida nazionali per gli IAA emanate dal Ministero della Salute insieme al Centro di Referenza Nazionale per gli Interventi Assistiti con gli animali.

Come si diventa operatori di pet therapy?

Si diventa operatori di pet therapy, ovvero professionisti esperti in IAA, attraverso un percorso di formazione riconosciuto a livello regionale, organizzato in tre livelli: corso propedeutico, corso base e corso avanzato. Questi tre corsi permettono di specializzarsi in diversi ruoli: veterinario esperto in IAA, responsabile di progetto, referente di intervento, coadiutore dell’animale.

In quanto tempo si diventa operatori di pet therapy?

Si diventa operatori di pet therapy, professionisti in IAA, in meno di un anno! Abbiamo infatti corsi in programmazione durante tutto l’anno ed è possibile svolgere i tre livelli di formazione in maniera consecutiva in meno di un anno di formazione. Ci sono comunque cinque anni di tempo per completare tutti i livelli della formazione.

Posso iscrivermi alla scuola di pet therapy senza un animale?

Assolutamente sì! Ti basta la passione per questa disciplina. I corsi di formazione regionali sono corsi professionalizzanti per la persona, quindi si può accedere senza l’animale.

Gli animali come ottengono l’abilitazione alla pet therapy?

Gli animali non ottengono un’abilitazione generale, ma vengono valutati idonei a progetto dal veterinario esperto in IAA, in funzione di quelli che sono gli obiettivi e della tipologia d’utenza presente. Ci sono delle caratteristiche di base che gli animali devono comunque avere: essere in piena salute, l’assenza di aggressività, la socialità, la prevedibilità, essere ben gestiti dal proprio coadiutore, avere un’educazione di base, ecc.ecc.

Alla fine della formazione, UAM mi trova lavoro?

No, la scuola UAM non trova lavoro. Alla fine della scuola di formazione si diventa professionisti in IAA e si può scegliere se collaborare con la UAM, con altre associazioni o se lavorare in maniera indipendente, volendo anche con i propri compagni di classe!

Quanto può lavorare un cane/gatto/coniglio che fa pet therapy?

Per rispondere a questa domanda bisogna conoscere bene l’animale: età, personalità, attitudini, trascorso, ecc.ecc. e anche la tipologia di utenza con cui si interfaccerà. Per avere maggiori informazioni chiedi sempre e comunque al veterinario esperto in IAA, che ti saprà indicare quali sono le modalità di coinvolgimento dell’animale che potrebbe entrare a far parte di un eventuale progetto.

Per fare pet therapy il mio cane deve essere addestrato?

Deve essere un cane che ha avuto un’educazione di base ma, soprattutto, deve avere una buona relazione con il suo coadiutore: una coppia affiatata, sintonizzata sulla stessa frequenza. Il coadiutore deve conoscere molto bene i bisogni, le peculiarità, le esigenze del proprio cane e garantirgli benessere in ogni situazione.

Per fare pet therapy il mio gatto/coniglio deve essere preparato?

Tutti i professionisti della pet therapy devono essere preparati, anche gli animali! Essi devono essere abituati a visitare ambienti sconosciuti, incontrare ed interagire con persone nuove. Alcuni animali fanno questo abitualmente, altri meno, ma apprezzano le novità e si abituano volentieri, altri ancora non vogliono e non possiamo forzarli. La valutazione di idoneità agli interventi del veterinario esperto in IAA ti aiuta a conoscere meglio il tuo gatto/coniglio e a capire il percorso migliore per voi!

A quali persone/tipologia di utenza si rivolge la pet therapy?

La pet therapy è una co-terapia che affianca ma non sostituisce le terapie tradizionali. Non è indicata solo per chi ha fobie specifiche o allergie. Non ci sono altre controindicazioni! La pet therapy è aperta a tutti coloro che desiderano conoscere questo meraviglioso mondo con protagonisti gli animali!

Seguici su
UAM - Umanimalmente
  • Via Grugliasco, 11, 10040
    Dojrone (TO)
  • +39 331 4642747
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© UAM - Umanimalmente 2022 - P.IVA 10199750018  - Privacy Policy - Cookie Policy - Credits