Side Menu

Seguici sui Social!

Ultime News
 
   

Comunicato Stampa: Progetto “EDUCANE”

Progetto “EDUCANE”

Educazione e rieducazione alla vita sociale attraverso la relazione con il cane.

IL PROGETTO È PARTE INTEGRANTE DEL PIÙ AMPIO PROGETTO SICURSÈ DELLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO PER LA PREVENZIONE DEL BULLISMO.

L’Associazione UAM Umanimalmente, in collaborazione con la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Piemonte e Valle d’Aosta, il Comune di Torino, la Polizia municipale, le Asl TO1-TO2 e le Scuole del territorio di Torino e provincia entra nelle scuole piemontesi con Interventi Assistiti con gli Animali (IAA), comunemente definiti con il termine Pet Therapy, rivolti al sostegno dei ragazzi coinvolti negli episodi di bullismo.

Il progetto Sicursè

La Procura per i Minorenni, già da qualche anno, si è resa proattiva ed è entrata in contatto con il territorio e con i ragazzi studiando e realizzando interventi per contrastare e prevenire il fenomeno del bullismo.

Con il Progetto SICURSÈ, un progetto molto articolato finalizzato alla prevenzione del bullismo nelle scuole, la Procura e i suoi numerosi partners vogliono mettere in atto percorsi di formazione, psicoeducazione, autodifesa, elaborazione del trauma e prevenzione.

I Partners del Progetto SICURSÈ sono la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Piemonte e Valle d’Aosta, inviante e supervisore del progetto, il Centro Mediazione del Comune di Torino, la Polizia municipale, le Asl TO1 NPI-TO2 NPI, OIRM, Università di Torino Dipartimento di Psicologia, Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione, Dipartimento Culture e Società, Ordine degli Psicologi, MIUR, e le Scuole del territorio di Torino e provincia.

Alcune associazioni tra cui Gruppo Abele, EMDR Italia, i circoli di canottaggio, l’Associazione UAM – Umanimalmente e i professionisti psicologi, psicoterapeuti ed esperti in attività fisiche realizzeranno azioni rivolte al sostegno alle parti in causa negli episodi di bullismo, in primis alla vittima ma anche all’autore.

In questo contesto ben si collocano e si applicano le attività di relazione con il cane, in qualità di Interventi Assistiti dagli Animali (IAA) in collaborazione con le iniziative già in corso sul territorio piemontese.

Il progetto EduCane

Il progetto EDUCANE dell’Associazione UAM si integra quindi in questa rete di servizi offerti ai ragazzi coinvolti nei fenomeni di bullismo del territorio piemontese.

La presenza di un animale offre un forte stimolo psicologico che coinvolge diversi ambiti: funzioni fisiche, emotive e cognitive, affiancando e intensificando i risultati degli interventi psicoeducativi. Il coinvolgimento di un animale può essere di grande valore poiché, attraverso il contatto fisico, offre un conforto tattile e suscita emozioni intense, favorisce il rilassamento dei muscoli e, attraverso lo sport e il gioco, coinvolge e permette l’apertura a nuove vie di comunicazione.

Nell’ambito dei diversi filoni di servizi afferenti, i destinatari saranno in totale 110 ragazzi a rischio di emarginazione, deboli o disagiati segnalati da Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Torino, Polizia municipale, Comune di Torino, sportello Aria, Asl TO1-TO2, Scuole del territorio di Torino e comuni della provincia di Torino.

In accordo e collaborazione con le attività già realizzate dalla Procura minori gli obiettivi di questo progetto, perseguiti con l’ausilio dei cani e professionisti dell’ambito educativo e socio sanitario formati in Interventi Assistiti con gli Animali (IAA), sono orientati a promuovere stili di vita corretti promuovendo il rispetto delle regole, dei tempi e degli spazi, il riconoscimento e l’accettazione del “diverso” da sé e il lavoro di squadra, favorendo così l’integrazione sociale e riducendo l’emarginazione sociale.

In questo progetto sono proposti interventi di:

  • TAA (Terapie Assistite con gli Animali) rivolte alle vittime del bullismo in qualità di attività terapeutiche individuali Assistite con il cane;
  • EAA (Educazione Assistita con gli Animali) rivolte ai ragazzi attori del reato in qualità di attività assistite con il cane con un approccio individuale di tipo rieducativo, come attività propedeutica al reinserimento sociale;
  • EAA (Educazione Assistita con gli Animali) di gruppo rivolte agli alunni delle scuole in qualità di attività Assistite con il cane con un approccio di tipo educativo e di integrazione sociale: in questo caso i cani dell’Associazione UAM entreranno nelle scuole accompagnati dai professionisti preparati dell’Associazione stessa.

 

Si tratta di attività ed esperienze fortemente stimolanti che sfruttano la motivazione derivata dall’interazione e dalla collaborazione con l’animale, che così incentivano l’impegno nel perseguire gli obiettivi di vita.

Il progetto, all’interno delle scuole, costituisce per i ragazzi un momento di consapevolezza individuale delle proprie potenzialità da sviluppare in ambito cinofilo e permetterà ai tecnici di valutare i progressi ottenuti e di individuare i loro percorsi migliori per l’anno scolastico 2017-2018.

L’associazione UAM Umanimalmente

Fondata nel 2009, l’Associazione UAM opera sul territorio piemontese e conta più di 1.000 associati tra soci sostenitori appassionati al mondo animale e soci attivi che compongono l’equipe progettuale ed operativa.

Si aggiungono i 10 cani co-terapeuti attivi. Dal 2009 la UAM ha coinvolto 15000 bambini in progetti di IAA, ha formato 250 professionisti in IAA, ha scolto 120 progetti di IAA in Piemonte e Valle d’Aosta e preparato 50 cani abilitati per gli IAA.

L’obiettivo della UAM è migliorare la qualità della vita delle persone attraverso la relazione mediata con gli animali.

ASSOCIAZIONE UAM UMANIMALMENTE

Via Bruno Buozzi, 21 • 10095 Grugliasco (TO)www.umanimalmente.it

PRESS CONTACT

Tel.: +39 331 464 27 47

info@umanimalmente.it

0 Commenti

Lascia un commento